Loading...
Skip to Content

Articolo

Home / Blog / Articolo

Pratica

KAOSHIKII “La danza dell’espansione mentale”

Laura Mahima   30 Marzo 2023   0 Commenti
KAOSHIKII  “La danza dell’espansione mentale”

“La danza dell’espansione mentale, Il Kaos’ikii è stato inventato da Shrii Shrii Anandamurti il 6 settembre 1978 a Patna, in India.

La danza è un’espressione della vita umana. Ci sono molte espressioni del sé umano. Lʼespressione attraverso la danza, che dà la giusta espressione al sé interiore, è chiamata Kaośikii. Kośa significa “sé interiore”, ed è perciò che questa danza ha un valore immenso negli strati psichici e spirituali della vita umana.

“Questo universo ha origine sotto l’eterna ispirazione di Kaos’ikii Shakti e il costante impulso di Bhaeravii Shakti [il primo stadio di espressione reale]. Perciò ogni oggetto di questo mondo costituito dai cinque elementi è sempre in movimento, mobile. Tutto è fondamentalmente dinamico; nulla può essere statico. Che le menti microcosmiche lo vogliano o meno, dovranno continuare a muoversi: la mobilità è un fenomeno universale.” Shrii Shrii Anandamurti

Il kaoshikii è stato creato per le donne. È una danza che combina i movimenti della parte superiore e di quella inferiore del corpo differenziandone l’orientamento nello spazio.

Immagine

 

 

La parte superiore, il tronco e le braccia, nella prima serie di passi si muove essenzialmente sul piano frontale, esegue cioè tutti movimenti visibili da di fronte: l’inclinazione laterale del tronco, le mani congiunte che si orientano nella stessa direzione, compiono movimenti solo sul piano frontale, prima verso destra e poi ripetuti verso sinistra.

La seconda serie di movimenti porta tronco e braccia a muoversi sul piano sagittale, i movimenti sono cioè visibili di profilo: le braccia si portano davanti, il tronco si flette anteriormente, si estende all’indietro, la gamba sinistra si estende portandosi indietro e da ultimo le gambe si flettono battendo al ritmo del cosmo nell’ultimo passo.

Immagine

Mentre la parte superiore del corpo si muove prima su di un piano e poi sull’altro, gli arti inferiori combinano il movimento sui due piani, le gambe si flettono compiendo un movimento sul piano sagittale e allo stesso tempo si portano verso la linea mediana del corpo per battere l’avampiede dietro il tallone opposto, muovendosi così sul piano frontale.

 Tutto questo richiede da parte di chi esegue la danza, coordinazione, concentrazione, ma anche disciplina e organizzazione mentale dello spazio che viene esplorato con il proprio corpo, a destra e a sinistra, in basso, in alto, avanti e indietro. Danzando nello spazio intorno e nello spazio interno, quello del corpo, in entrambi, si realizza la presenza del divino, Baba Nam Kevalam, il significato del mantra che si canta mentre si danza il Kaoshikii, la danza dell’espansione, significa “Solamente il nome dell’Entità più amata”.

“Gli esseri umani sono talvolta colpiti da varie malattie e spesso si trovano ad affrontare varie difficoltà per quanto riguarda la loro meditazione… Questa danza serve come antidoto a ventidue tipi di malattie. Inoltre fa vibrare il cittáńu [la materia ectoplasmatica propria della mente] che a sua volta si concentra in un certo punto che tocca il punto dell’anima, dove risiede l’Entità Suprema.” Shrii Shrii Anandamurti

Le due mani alzate e piegate insieme rappresentano: “Ora sto cercando di stabilire un legame con lEntità Cosmica”. Entrambe le mani piegate verso destra indicano: “Conosco il modo giusto per rivolgermi a Te”. Il movimento verso sinistra rappresenta: “So come soddisfare le Tue richieste”. Il movimento di piegarsi in avanti suggerisce una resa completa. Il flettersi all’indietro significa: “Sono pronta ad affrontare tutti i problemi che possono arrivare”. L’ultimo passo, tá, tá rappresenta: “Danzo al Tuo ritmo cosmico”.

Procedendo dichiaro di essere maggiorenne e acconsento al trattamento dei miei dati
per l'uso dei servizi di Turbomandala.org ( Privacy Policy ).
0 0 voti
Valutazione Articolo
Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Feedback in linea
Visualizza tutti i commenti

Condividi questo Articolo